by Daniele Pace Commenta

La Ferrari ibrida sarà pronta per la fine del mese. Una svolta epocale, ma necessaria, visto che il futuro dell’auto non sarà più fatto di rombi e motori a scoppio. Intanto Maranello continua ad andare bene, tanto da superare le previsioni. Nel primo trimestre dell’anno, le consegne sono aumentate del 79%. Al Salone di Ginevra c’è stato il lancio della F8 Tributo, ora tocca all’ibrido.

Arriva

La Ferrari aveva sviluppato il concept 599 HY-Kers, ma ora arriva, dopo 12 mesi di collaudi, l’ibrido di grandi prestazioni. Ad annunciarlo, Luis Camilleri:

“Il secondo modello che lanciamo quest’anno sarà presentato in una première mondiale a Maranello alla fine del mese. Una supercar ibrida, una vera bellezza”.

La nuova tecnologia sarà un turbo elettrico, con compressore e turbina divisi, il recupero di energia e il compressore gestito, tutto derivato dal MGU-H adottato in Formula 1.

E la Ferrari inizierà questa strada percorrendola anche con altri modelli, come un V6 turbocompresso con supporto elettrico. Se ne saprà di più a fine anno, con la Ferrari che vuole presentare cinque nuove supercar.

Saremo pronti a sostenere il cambiamento del Cavallino rampante? Certamente no, all’inizio, ma prima o poi ci abitueremo al cambiamento in atto in tutto il settore dell’automobile.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>