Home » Roma, la città più congestionata d’Europa: urgono soluzioni veloci e innovative

Roma, la città più congestionata d’Europa: urgono soluzioni veloci e innovative

traffico a roma

Roma non si è risparmiata nessun primato negli ultimi anni – purtroppo, in classifiche non proprio lusinghiere come “Capitale mondiale della sporcizia” o “Capitale europea dei crolli e delle voragini”. Ma anche come quella di Inrix Traffic Scorecard, per la quale la Città Eterna è la più congestionata d’Europa, seguita da altre città italiane nelle prime dieci posizioni. Un dato su tutti: i romani perdono nel traffico una media di 66 ore all’anno: un costo inaccettabile in termini economici e, soprattutto, di qualità della vita, laddove il fatto che Roma sia la città più congestionata d’Italia influisce anche sulla qualità dell’aria che respiriamo. 

È un problema concreto per i cittadini, per i turisti, per chi a Roma lavora o deve portare i figli a scuola. Un problema che non va più affrontato in modo emergenziale ma risolto davvero, con una nuova visione e un nuovo progetto di lungo respiro come quello proposto dal candidato di centrosinistra a Sindaco di Roma. Perché Roma in 15 minuti, più che un piano per collegare vari servizi della città in 15 minuti e consentire a ogni cittadino di essere veloce negli spostamenti, di evitare code e rallentamenti e di non perdere più tempo nel traffico o sui mezzi pubblici, è un diverso metodo di affrontare la questione.

Nelle precedenti elezioni a Sindaco, l’attuale “prima cittadina” aveva usato alcuni malfunzionamenti per attaccare gli avversari, promettendo soluzioni risolutive a tutto e a tutti: a guardare gli ultimi 5 anni di autobus andati a fuoco, rallentamenti per i binari vecchi e mal tenuti o allagamenti e fermi delle metropolitane, quelle promesse risultano disattese e la Città è solo peggiorata.

Ecco perché si rende necessario un nuovo modo di affrontare le cose – e “Roma in 15 minuti” potrebbe esserlo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *