Home » Fiat Yamaha Team: i commenti di Rossi e Lorenzo

Fiat Yamaha Team: i commenti di Rossi e Lorenzo

Spread the love

fiat_yamaha_team_piloti.jpg
Ieri sono inziati i test Irta sul circuito di Jerez e caso ha voluto che la prima giornata concidesse anche con il compleanno di Valentino Rossi (29 anni) che dai nuovi acquisti della massima categoria viene considerato quasi un vecchietto. In ogni caso, con gomme Bridgestone e Yamaha aggiornata soprattutto sul fronte “potenza massima” il sette volte campione del mondo non sembra in difficoltà ed anzi, il suo talento appare nuovamente disarmante. A tale proposito al termine dei test di Sepang, la settimana scorsa, Alex De Agelis su Honda ai microfoni del settimane Motosprint aveva dichiarato di essere rimasto scioccato prima da Stoner in Australia e poi, in misura superiore, da Rossi in Malesia.

Valentino Rossi (1.40″641)
E’ bello essere qui in pista il giorno del mio compleanno perché io amo guidare la mia moto. Ho un casco speciale disegnato apposta per il mio compleanno, è il mio modo di festeggiarlo. Per essere il primo giorno non è stato male, mi sono trovato bene con le gomme e con il bilanciamento della moto ed anche la potenza del motore mi è sembrata okay. Chiaramente non siamo al 100% ed abbiamo bisogno di migliorare in ogni area, specialmente in inserimento in curva dove ancora non siamo al massimo. Inoltre ho provato una nuova generazione di Bridgestone da qualifica anche se domani utilizzeremo il tipo standard col quale siamo stati veramente veloci a Sepang. Per questo sono ottimista per la sessione di qualifiche di domani (oggi per chi legge). In sostanza abbiamo avuto un buon avvio di test oggi e sono ottimista rispetto ai progressi che potremmo fare domani.

Jorge Lorenzo (1.39″528)
Questa mattina le cose non sono inziate per il verso giusto, abbiamo avuto dei problemi specialmente col vento ma lentamente abbiamo apportato delle modifiche e siamo riusciti a migliorare. In particolare ci siamo concentrati sul telaio e finalmente l’anteriore e la frenata mi hanno trasfesso un feeling migliore. Anche per quanto concerne il motore siamo cresciuti, abbiamo più potenza. Insomma, abbiamo guadagnato in confidenza con la moto e domani (oggi per chi legge) dovremmo riuscire a fare del nostro meglio. Dopo i problemi patiti a Sepang non avrei mai pensato che avremmo trovato sensazioni così positive in poco tempo registrando tempi di rilievo sia con gomme da gara che da qualifica.”

Oggi alle ore 14.05, su Italia 1 diretta dei test Irta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *